SERVIZIO CIVILE

Che cos’è il Servizio Civile?

E’ impegnarsi in un progetto finalizzato alla difesa, non armata e nonviolenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni concrete per le comunità e per il territorio. E’ un impegno per gli altri, è una partecipazione di responsabilità, è una occasione per crescere confrontandosi, è un modo per conoscere diverse realtà, per capire e condividere, è una crescita professionale, è uno strumento di pace e di integrazione, è una forma di aiuto a chi vive in disagio o ha minori opportunità, è un atto di amore e di solidarietà verso gli altri, è una occasione di confronto con altre culture, è una risorsa per il Paese, è una esperienza utile per avvicinarsi al mondo del lavoro.

Per ogni approfondimento visita il sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale

BANDI APERTI

Bando Ordinario 2021

Progetti attivi nel nostro Comitato

La CRI e la salute per Tutti in Liguria

L’obiettivo generale del progetto è di potenziare i servizi di tutela della salute dei residenti della regione Liguria attraverso il rafforzamento del sistema sociosanitario locale. Il progetto intende, come obiettivo specifico, favorire il tempestivo accesso ai servizi sanitari ospedalieri, pubblici e privati, attraverso il potenziamento del servizio di trasporto dei pazienti.

 

La CRI per l’assistenza di Tutti in Liguria

L’area d’intervento riguarda soggetti in condizione di disagio o di esclusione sociale. La Liguria è la regione più “vecchia” d’Italia, con un indice di vecchiaia di 262,4: quasi una persona su tre (il 28,7%) ha più di 64 anni, il valore più alto di tutto il Paese.. In Liguria, già nel periodo pre pandemico, si stimava che il 23% della popolazione fosse a rischio di povertà o esclusione sociale (quasi 360 mila persone), il dato più alto nel nord-ovest, anche se in calo negli ultimi anni. In condizione di povertà relativa ci sarebbero 65.426 famiglie e 130.852 persone.

Ma nel 2020 la situazione socio-economica ligure ha risentito significativamente degli effetti della crisi da Covid-19. Dopo la graduale riapertura delle attività economiche e la rimozione dei vincoli alla mobilità delle persone, la regione ha solo parzialmente recuperato i livelli produttivi precedenti l’insorgere dell’emergenza sanitaria.

Le persone senza dimora costituiscono uno dei gruppi più̀ vulnerabili e maggiormente esposti alla pandemia, con un indice di vecchiaia di 262,4: quasi una persona su tre (il 28,7%) ha più di 64 anni, il valore più alto di tutto il Paese.

 

La CRI per la diffusione della conoscenza di tutti: Protezione Civile nell’Italia Nord Ovest

La diffusione della conoscenza e della cultura della protezione civile e attività di informazione alla popolazione. La salvaguardia del territorio è uno dei punti fondamentali della strategia di azione per lo sviluppo sostenibile, e uno dei criteri di orientamento della politica di sostenibilità è individuato nella riduzione dei rischi, la Protezione Civile ha la competenza di gestire le attività di previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi, la gestione delle emergenze e loro superamento.

 

La CRI per l’informazione di tutti: Protezione Civile nell’Italia Nord Ovest

L’obiettivo generale del progetto è di potenziare le attività di Servizio Civile per ridurre i rischi e favorire l’assistenza alle fasce vulnerabili della popolazione dell’Italia Nord Ovest. Il progetto intende, come obiettivo specifico, rafforzare il livello di consapevolezza dell’opinione pubblica sui temi della Protezione Civile, rischio ambientale e sociale, buone pratiche e adozione di sani comportamenti per la prevenzione.

DOMANDE FREQUENTI

Possono presentare domanda i giovani senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni) e siano in possesso dei seguenti requisiti:
  • cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Se si intende partecipare ai progetti dedicati ai giovani con minori opportunità (se il bando lo prevede), fermo il possesso dei requisiti sopra indicati, occorre appartenere alla categoria specifica indicata dal progetto.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale o universale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

Il Servizio Civile funziona per progetti: ciascun Comitato CRI, da solo o insieme ad altri, presenta un progetto che prevede specifici obiettivi e attività e determina il numero massimo di volontari servizio civile che può accogliere. Ciascun aspirante in possesso dei requisiti di partecipazione presenta la domanda per un unico progetto, partecipa alla selezione e, se supera l’iter selettivo, viene contattato dal Comitato e invitato a presentarsi il primo giorno di servizio.

Dopo aver letto interamente il bando, la domanda si può presentare esclusivamente tramite la piattaforma DOL a cui puoi accedere generando delle credenziali o direttamente tramite lo SPID entro e non oltre le ore 14:00 del 9 marzo 2022. All’interno dovrai inserire diverse informazioni che ti verranno richieste e ti verrà richiesto di scegliere per quale progetto aderire. Alla domanda vanno allegati:

  • fotocopia di un valido documento di identità personale;
  • dichiarazione dei titoli posseduti o Curriculum Vitae sotto forma di autocertificazione;
  • informativa “Privacy”, redatta ai sensi del Regolamento U.E. 679/2016.

Tutti i candidati dovranno sostenere una selezione che sarà effettuata direttamente dal Comitato CRI di Santa Margherita Ligure. A tal fine il Comitato pubblica sul proprio sito internet il calendario di convocazione ai colloqui almeno 10 giorni prima del loro inizio, a pena di annullamento delle selezioni. La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura. I candidati si attengono alle indicazioni fornite dall’ente medesimo in ordine ai tempi, ai luoghi e alle modalità delle procedure selettive, che in ogni caso sono effettuate in lingua italiana.

Copy link
Powered by Social Snap